18 Ottobre 2019 @ 3:19
Home >> blog >> Esercizio fisico e sclerosi multipla, migliora l’umore?

Esercizio fisico e sclerosi multipla, migliora l’umore?

Depressione e disturbi dell’umore colpiscono in media il 50% delle persone che hanno ricevuto una diagnosi di sclerosi multipla. Una revisione scientifica cerca di capire se l’esercizio potrebbe fornire un’alternativa alla terapie tradizionali.

Circa la metà delle persone con sclerosi multipla vivono mediamente l’esperienza della depressione: per alcuni si verifica solo un abbassamento dell’umore in certi periodi, altri invece possono avere vere e proprie sindromi depressive. Questi problemi possono essere dovuti sia alla condizione di vivere una malattia cronica come la SM, sia il risultato di un’azione diretta delle lesioni caratteristiche della SM. In generale il trattamento della depressione e altri disturbi dell’umore prevede l’utilizzo di farmaci e approcci di tipo psicologico.

Esercizio fisico e Sclerosi multipla, migliora l’umore?

Precedenti ricerche hanno dimostrato che l’esercizio fisico potrebbe essere un’eventuale alternativa ai trattamenti tradizionali per alcune persone con SM. L’obiettivo di una revisione danese pubblicata sulla rivista European Journal of Neurology (2014 Oct 18) era valutare gli effetti dei trattamenti di esercizio sui sintomi depressivi nelle persone con SM.

allenamento e sclerosi multipla

La revisione ha rilevato che l’esercizio fisico sembra avere un piccolo effetto sulla riduzione dei sintomi depressivi nelle persone con SM. Inoltre, i risultati derivanti da un piccolo numero di studi esaminati suggeriscono che l’esercizio fisico possa migliorare l’umore nelle persone con un punteggio EDSS superiore, ciò ha suggerito che l’esercizio svolto potesse avere un impatto maggiore sulle persone più gravemente colpite dalla SM. L’analisi non ha individuato quale particolare tipo di esercizio o quanto spesso e intenso esercizio dovrebbe essere fatto per migliorare l’umore.

Per essere inclusi nella presente revisione gli studi dovevano essere randomizzati controllati, con un gruppo che eseguiva esercizio fisico confrontato a un gruppo di controllo. Inoltre, la valutazione dello stato d’animo doveva essere stata condotta con questionari standardizzati e comunemente impiegati nella pratica clinica. I sintomi depressivi comprendevano alterazioni del sonno, sentimenti di disperazione, senso di colpa e bassa autostima, pensieri di morte, astenia, incapacità di concentrarsi e apatia.

Nell’analisi della revisione sono stati inclusi 15 studi, con un totale di 331 persone che facevano parte del gruppo che svolgeva esercizio fisico e 260 persone che facevano parte del gruppo di controllo. Gli studi sono stati ulteriormente classificati in gruppi in base al tipo di esercizio, come per esempio training per migliorare la resistenza, training per migliorare l’endurance, training per migliorare resistenza e endurance, altri tipi di training.

Gli autori commentano i risultati ottenuti affermando che in effetti gli studi suggerirebbero che l’esercizio fisico ha delle potenzialità per migliorare l’umore nelle persone con SM e per ridurne i sintomi depressivi. Tuttavia, essi sottolineano che l’effetto è stato osservato solo in un piccolo numero di persone, poiché di modeste dimensioni sono stati gli studi condotti in materia fino a oggi. I ricercatori danesi pertanto suggeriscono la necessità di ulteriori studi in questo campo, fatti su un maggior numero di persone.

via: Associazione italiana Sclerosi Multipla

fonte in lingua originale: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25327395

Facebook Comments

Inserisci un commento

OTTIENI UNA CONSULENZA GRATUITA

SULLA TUA FORMA FISICA O

SULLA TUA PERFORMANCE SPORTIVA

Iscriviti alla newsletter